Ambulatori, Ginecologia

Ginecologia

Ambulatorio di Ginecologia:

Mercoledì e Venerdi dalle 9.00 alle 12.00, tel.0773/6553622

Medici: dott.ssa A. Lattanzi, dott. C. Perin, dott.ssa V. Cavallini

Referente e Segreteria: Sig.ra Stefania Ciani

In Italia il tumore del collo dell’utero è al 5°posto, per incidenza, dopo il tumore della mammella, del colon-retto, del polmone e dell’endometrio.
Nel nostro paese si registrano, ogni anno, circa 3500 nuovi casi e 1800 decessi.
La ricerca scientifica ha dimostrato che la causa necessaria per sviluppare il tumore del collo dell’utero è la presenza e persistenza di HPV oncogeni (Human pailloma virus). Si tratta di virus a prevalente trasmissione sessuale, molto diffusi, che in presenza di altre condizioni predisponenti possono indurre nelle cellule del collo dell’utero la trasformazione tumorale. Il tempo che intercorre tra infezione da HPV e tumore può raggiungere anche 15-20 anni. Il Pap-Test (studio delle cellule del collo dell’utero) è ancora la metodica di scelta nello screening delle lesioni pre e neoplastiche del collo dell’utero.

All’ambulatorio di ginecologia possono accedere, previa prenotazione, tutte le donne dai 25 ai 64 anni che non hanno effettuato un pap-test da almeno tre anni. A tutte le donne il medico specialista, coadiuvato da personale parasanitario e volontari mette a disposizione, gratuitamente, tutte le procedure necessarie per individuare lesioni precancerose: Pap Test (Thin-prep, citologia su strato sottile che rispetto al pap-test tradizionale riduce i fattori oscuranti ed artefatti e da la possibilità di eseguire indagini accessorie: tipizzazione dell’HPV senza richiamare la donna). Colposcopia (visione ravvicinata del collo dell’utero e vagina con uno strumento a vari ingrandimenti coadiuvato da una adeguata illuminazione e da alcuni coloranti) eventuale biopsia (prelievo di tessuto da inviare ad esame istologico) e visita ginecologica.

Dal 01/09/2009 la nostra Sezione Provinciale è partita con il progetto denominato HPV-LIT-UNI, in collaborazione con l’università “La Sapienza” di Roma il cui obiettivo è stimare la prevalenza dell’infezione da HPV oncogeni in giovani donne tra i 18 e i 24 anni residenti nel comune di Latina (circa 4500 donne individuate attraverso liste anagrafiche). A tutte le ragazze, gratuitamente, viene eseguito pap test (Thin Prep) e ricerca HPV ad alto rischio. Lo scopo dell’indagine è verificare su un campione statisticamente significativo (1000 donne circa), il livello di presenza dell’HPV in relazione agli stili di vita.

Possono accedere a tale consultorio le donne che non siano state visitate da almeno tre anni.

Oltre la visita viene eseguita, di routine, una colposcopia ed un esame di Thin-prep (si tratta di una metodica innovativa che sostituisce il tradizionale pap-test).

Leave a Reply

Theme by Anders Norén